Val Venosta

La Val Venosta si trova nell'alta Val d'Adige e si estende per circa 80 km da Merano al Passo di Resia. La valle era abitata dalla tribù retica dei Venosti, che furono conquistati dai Romani nel 16 d.C. Anche se i romani condussero la Via Claudia Augusta attraverso la valle, non riuscirono a colonizzarla più densamente. Questo non accadde fino al XII secolo sotto l'influenza del monastero benedettino di Marienberg. Ecclesiasticamente, la Val Venosta apparteneva alla diocesi di Coira fino al 1816, quando la cura pastorale fu trasferita alla diocesi di Bressanone. Da un punto di vista politico, i conti del Tirolo presero la Val Venosta nel XIII secolo, che fino ad allora aveva formato una contea separata con la Bassa Engadina. 

Mals Vinschgau Südtirol Romanik

Gioiello dell'architettura medievale: Città di Glorenza

Created with Sketch.

Glorenza è l'unica città della Val Venosta e un eccezionale gioiello di architettura medievale. Già nel 13° secolo, Glurns ottenne i diritti di mercato e divenne un importante centro commerciale locale. Nel XVI secolo, tuttavia, la città perse di nuovo la sua importanza economica, così che Glurns poté conservare in gran parte il suo aspetto. Il centro storico della città con i suoi portici, le sue case signorili e le sue chiese è circondato da un muro circolare completamente conservato e da tre pittoresche torri di guardia. Nella torre della chiesa una mostra permanente commemora il figlio più famoso della città, l'artista e disegnatore Paul Flora, morto nel 2009.

Museo & Visite

Ruine Obermontani Vinschgau Nibelungen Lied

Rudere Obermontani (Cappella Santo Stefano) 


Posizione della canzone dei Nibelunghi
Obermontani fu costruito nel 1228 da Alberto II di Tirolo come roccaforte contro i vescovi di Coira ed è il luogo in cui è stato ritrovato un manoscritto originale dei Nibelunghi del 1323. Le rovine non sono visitabili. 

Rudere Obermontani / Cappella Santo Stefano
Via Obermontani
39021 Latsch

Guide:
Su richiesta a Schloss Tirol: +39 0473 220 221 oppure info@schlosstirol.it

Sulla storia - C`era una volta ...

Created with Sketch.
Burgkapelle St. Stephan Obermontani

Il castello Obermontani fu costruito nel 1228 da Alberto III di Tirolo come roccaforte contro i vescovi di Coira ed è il luogo in cui è stato trovato un manoscritto originale dei Nibelunghi del 1323. La rovina può essere vista solo dall'esterno.
 

Santo Stefano a Montani di Sopra

Premessa importante: il nucleo della cappella è più antico delle vicine rovine del castello di Montani di Sopra. L’intitolazione a Santo Stefano indica che la cappella era un tempo una chiesa del vescovo di Coira. Fu ricostruita all’inizio del XV secolo. Di grande rilevanza sono le pitture parietali, che ricoprono tutte le pareti. Raccontano la vita del santo, oltre a episodi della storia della salvezza. Gli affreschi più antichi risalgono al 1430 circa, i più recenti con la Passione di Cristo al 1487 e mostrano influssi lombardi e svevi. Uscendo dalla cappella, la nostra attenzione è catturata dal grande Giudizio Universale, dove anche vescovi e monaci finiscono tra le fiamme dell’inferno. Le molteplici iscrizioni incise raccontano di tanti visitatori e le più antiche risalgono al XV secolo. Le pitture furono commissionate dai Signori di Montani di Sopra, che risiedevano nel vicino castello costruito però dai conti di Tirolo. Le rovine del castello non sono visitabili. 

Escursione - Giro dei cavallieri

Created with Sketch.
Lichtenburg Vinschgau

Difficoltà: facile

Inizio: Latsch
Distanza: 12,5 km
Durata: 3:30 h
Dislivello salita: 306 m
Dislivello discesa: 306 m


Descrizione generale

Il Giro dei Cavalieri, lungo 12 chilometri, passa per non meno di sette castelli e antichi ruderi.

Descrizione cammino

La piccola escursione impegnativa lungo i castelli e le rovine di Laces, Morter e Coldrano. Venite alle Rovine del Castello Montani di Sopra che è stato costruito nel 1228 da Albert II. del Tirolo come fortezza contro i vescoci di Coira. Oggi il castello è proprietà privata e quindi non accessibile. Sullo stesso sentiero per raggiungere le Rovine di Montani di Sotto, il sito del manoscritto originale del "Nibelungenlied" - oggi il manoscritto è nel arcivio del stato a Berlino. Ricominciate l'escursione e andate al IceForum e poi seguite la strada sopra dei castelli. Prendete il sentiero n.5A , dopo arrivate a Morter e Coldrano e ci segue il percorso n.3 indietro a Laces.

Schloss Kastelbell Vinschgau

Castel Kastelbell

Da fortezza a castello rinascimentale Eretto dai signori von Montalban, il castello venne menzionato negli scritti per la prima volta nel 1238.

Kuratorium Castel Kastelbell

Via del castello, 1

39020 Castelbello

Südtirol

Sulla storia - C`era una volta ...

Created with Sketch.

Da fortezza a castello rinascimentale Eretto dai signori von Montalban, il castello venne menzionato negli scritti per la prima volta nel 1238. Ben presto però la residenza dei Signori passò alla proprietà dei conti di Tirolo che lo restaurarono adibendolo a tribunale. In seguito a numerosi passaggi di proprietà, nel 1531 il castello passò, a titolo di feudo pignoratizio, a Sigmund Hendl che lo trasformò da struttura difensiva a castello rinascimentale. Agli inizi del XIX secolo venne colpito da due grandi incendi che arrecarono enormi danni alla struttura. Ampiamente restaurato e in parte ricostruito nella seconda metà del XX secolo, le porte del castello vennero aperte al pubblico in veste di museo e luogo di eventi. Da non perdere sono la cappella in stile romanico e la cucina con le pareti a cappa fumaria, facente parte del nucleo più antico del castello, le sale del palazzo e la mostra permanente “Via Claudia Augusta”, il tutto affidato alla responsabilità del Curatorio Castello di Castelbello, il cui obiettivo dal 1999 è la valorizzazione dello stesso. 

Escursione - Sentiero panoramico di Coldrano

Created with Sketch.
Schloss Annenberg Vinschgau Herbst

Difficoltà: facile  

Inizio: Castel Goldrain
Distanza: 6,9 km
Durata: 2:00 h
Dislivello salita: 345 m
Dislivello discesa: 345 m


Breve, rotondo promettente in un paesaggio unico e facile da affrontare percorsi. Dalla parte settentrionale del villaggio oro pioggia inizia l'itinerario panoramico. In primo luogo, vi è una breve salita e poi fino alla gola del fiume Tiss. Ora si attraversa un ponte sospeso sopra la gola e su di essa va oltre le tipiche steppa piste della Val Venosta. Al bivio di un sentiero in salita si prosegue lungo la strada panoramica cambia direzione ora. Lungo il percorso potete vedere alcune patrimonio speciale. Un breve giro con belle speranze in un paesaggio unico e percorsi facili.   

Schloss Juval Vinschgau Wald Himmel

Castel Juval 

Mito della montagna
Il castello è la residenza estiva del famoso alpinista altoatesino Reinhold Messner, che si è ritirato qui per coltivare il vino biologico.

Castel Juval - MMM

Via Juval, 3

39020 Castelbello

Südtirol

Sulla storia - C`era una volta ...

Created with Sketch.
Ausstellung Schloss Juval

Il mito della montagna Castel Juval troneggia imponente su un sito di culto preistorico all’imbocco della Val Senales e funge da residenza estiva al famoso alpinista sudtirolese Reinhold Messner, che ha trovato proprio qui il luogo ideale in cui dedicarsi alla viticoltura biologica nonché all’allestimento di uno zoo con animali di montagna. La mostra permanente del castello comprende una ricca collezione di cimeli tibetani e di maschere, una biblioteca dell’avventura e dipinti con vedute delle montagne sacre. 

La storia architettonica di Juval ha inizio nel 1278, quando fu fatto erigere da Hugo von Montalban. Nel 1368 passò ai signori von Starkenberg per poi, nel 1540, venir acquistato da Hans Sinkmoser che apportò sostanziali modifiche all’impianto difensivo medievale donandogli un’impronta rinascimentale. Diversi secoli dopo, nel 1913, il castello venne acquistato dall’olandese William Rowland che lo restaurò salvandolo dal degrado. Con la seconda guerra mondiale iniziò una nuova fase di abbandono che terminò soltanto nel 1983 con l’acquisizione del castello da parte di Reinhold Messner.

Escursione - Roggia di Senales fino al Castel Juval

Created with Sketch.
Waalweg Kastelbell Tschars Kinder Wasser

Difficoltà: facile

Inizio: Castel Juval

Distanza: 6,9 km
Dislivello salita: 545 m

Dislivello discesa: 259 m 

Durata: 2:00 h

Di domenica un'escursione lungo i vecchi canali d’irrigazione è un passatempo preferito degli altoatesini - non c'è da meravigliarsi perché queste escursioni facili sono ideali per tutta la famiglia. Uno dei più belli è sicuramente il sentiero della roggia di Senales! .

Indicazioni
Il sentiero della roggia inizia sopra l'azienda agricola Köfelgut e si snoda attraverso castagneti e boschi misti lungo i pendii soleggiati della Bassa Val Venosta. 

Escursione - Sentiero Ortlsteig

Created with Sketch.
Schloss Juval Vinschgau

Difficoltà: media

Inizio: Castel Juval

Distanza: 2,0 km
Dislivello salita: 121 m 

Dislivello discesa: 121 m 

Durata: 1:50 h

Il sole, nel dialetto "Sunn", è la forza determinante del Monte Sole della Val Venosta. Riscalda le rocce e bagna il paesaggio nella sua luce dorata. Meravigliosi punti di partenza si alternano a curiose, emonzionanti e inaspettate intuizioni sui segreti di un delicato equilibrio di forze naturali. 

Descrizione cammino
Seguite il sentiero dietro la roccia presso Schlosswirt Juval per arrivare alla strada forestale che porta ai residui del vecchio canale d'irrigazione di Stava ormai abbandonato. Questo tratto del sentiero con ponticello di ferro offre una vista impressionante sulla Val Senales. Poco dopo arrivate all'azienda agricola Unterortlhof dove potete prendere un servizio navetta per ritornare allo Schlosswirt o a Stava per continuare in treno.

Descrizione d'arrivo
In auto fino alla bottega dei contadini, da lì parte il servizio navetta per lo Schlosswirt Juval In treno fino alla stazione ferroviaria di Stava e poi a piedi fino alla bottega dei contadini. Con il servizio navetta fino allo Schlosswirt Juval.

Dove parcheggiare 
Al parcheggio della bottega dei contadini.

Mangiare & Bere

Alloggio

Giardini